Mercati di Fascia alta, risultati e previsioni della domanda per settore.

Il settore della pelleteria italiana di alta fascia, leader nel mondo per merito delle esportazioni, frena la sua crescita nel 2014 a +3% rispetto agli anni precedenti ( +6% nel 2013, +19% nel 2012) molto meglio invece la fascia premium (medio-alta) +8%.

I consumi del lusso trainati dalle vendite USA, Giappone e turisti in UE sono guidati dal segmento assoluto in termini di brand (es.Hermes) e dall' accessibile (es. Michael Kors, Bally) più schiacciato invece l'aspirazionale (es. Gucci).


Grande attenzione da parte dei consumatori sui brand medio-piccoli dall'alta artigianalità e dal giusto rapporto qualità/prezzo, percepiti come esclusivi.

Un rallentamento generale dovuto anche alla maggiore attenzione dei brand ai flussi economici che cercano di aumentare le marginalità ponendo più attenzione al controllo magazzino ed alle scorte.

Un quadro generale in riorganizzazione che stima una chiusura 2015 del lusso a +5/7% di valore condizionato da tassi di cambio e aumento dei prezzi, cala l'approviggionamento delle pelli a -4%.

Buone invece le previsioni 2016-2017: vendite +3/4% all'anno e volumi di acquisto pellami +2% nel biennio con un incremento delle vendite dei brand aspirazionali.

 

La calzatura di alta fascia prosegue a ritmo sostenuto con una stima del +6/8% in valore per l'anno in chiusura con una diminuzione però dei ritmi di approviggionamento pelli -2% in termini di volumi.
Un 2014, quello del lusso, chiuso a +5% (+7% nel 2013, +14% nel 2012) con il segmento premium più attivo a +6%.

Previsioni invece in via di stabilizzazione per il 2016-2017 con vendite annue del +3/4% all'anno e sempre in negativo i volumi di acquisto pellami: -2% nel biennio.

Buone performance dei brand specialistici e ottima crescita del canale vendita on-line.

In generale, per la pelletteria e la calzatura si sottolinea la conferma del trend negativo per le quantità di produzione e quindi di approvvigionamento pellami e la virata verso un aumento del valore.
Una situazione che riflette il mood dei consumatori, molto più attento ai dettagli e fortemente ispirato dall'esclusività e dalle personalizzazioni.

fonte dei dati: Unic, ricerca commissionata alla Bain & Co.

 

credits:cobrapelletterie